Titolo_Daily_yomiuri_online.gif
Titolo_Magic_of_Go.gif

di Richard Bozulich

richard_bozulich.gifIntroduzione

Il Go è uno dei più vecchi e più popolari giochi da tavola di strategia. 
E' stato giocato in Cina per più di 2,000 anni. Solo in Giappone, 10 milioni di persone giocano a go e quasi 400 professionisti vivono insegnando il gioco e competendo in tornei che offrono dieci milioni di Yen come premio in denaro.


Il Go è un gioco facile da imparare. Puoi impararne le regole in pochi minuti, ma puoi dedicare una vita all' esplorazione delle sue profondità e sottigliezze.


Nel Go si parte con i materiali ed i concetti più semplici - legno e pietre, linee e cerchi, il bianco ed il nero. Tuttavia si possono congegnare strategie tanto complesse da sconvolgere l' immaginazione. 

Il gioco è così profondo che i dirigenti asiatici lo usano come modello per prendere decisioni in affari, i generali hanno basato le loro campagne militari sulla sua strategia, ed i politici hanno abbracciato i principi del go durante i loro mandati.


Per qualche giocatore il go è un modello di vita. I suoi concetti strategici servono loro come paradigmi per le decisioni nella vita quotidiana. 

Alcune delle più conosciute massime recitate ed illustrate in quasi tutte le partite sono: "Non mettere tutte le tue uova in un paniere", "Non bruciare i ponti alle tue spalle", "Guarda prima di saltare", "Non sbattere la testa contro un muro di pietre" e "Non gettare soldi buoni dietro quelli cattivi".


Il Go è paragonabile agli scacchi. Entrambi richiedono pensiero strategico di alto livello e forniscono ai loro giocatori opportunità per esercitare le loro abilità tattiche. 
Entrambi sono provocatori, intellettualmente stimolanti ed inesauribilmente interessanti.


Ma le somiglianze finiscono qui. Il Go inizia con una tavola vuota, gli scacchi con una piena. Lo scopo del Go è circondare più territorio del tuo avversario; quello degli scacchi è catturare il re avversario. 

Le pietre del Go hanno tutte lo stesso valore; i pezzi degli scacchi hanno valori differenti. La maggior parte delle mosse in una partita di go restano sulla tavola fino alla fine della partita, fornendo ai giocatori forme in continuo sviluppo e motivi di pietre bianche e nere; la bellezza di una mossa negli scacchi è più effimera e caleidoscopica poiché i suoi motivi cambiano ad ogni mossa e cattura. 

Infine, i programmi per computer esistenti riescono a sconfiggere il più forte scacchista al mondo, ma le strategie e le tattiche del go sono così profonde che i migliori programmi che giocano a go non riescono a sconfiggere i principianti.


In questa rubrica, ho intenzione di mostrare come si gioca a go e di introdurre il suo background storico, il ruolo che ha giocato e che ancora gioca nella cultura asiatica ed il contributo che può dare al modo di pensare occidentale.